Turista violentata conferma accuse a gip

E' stato trasferito nel carcere di Lanusei (Nuoro), il 30enne napoletano arrestato nei giorni scorsi con l'accusa di aver violentato una studentessa toscana in vacanza in Sardegna. Nell'incidente probatorio davanti al gip di Nuoro Mauro Pusceddu, la vittima - una 20enne di Arezzo - assistita dall'avvocato Angelo Magliocchetti, ha confermato la sua tesi, che per gli investigatori è confortata anche da altre evidenze e da alcune testimonianze. Il 30enne, invece, difeso dall'avvocato Giuseppe Casu, ha insistito col dire che la ragazza fosse consenziente. L'episodio è avvenuto a Budoni, località turistica sulla costa nordorientale della Sardegna. I due giovani si erano conosciuti in spiaggia, lei in vacanza e lui venditore ambulante di cocco arrivato da Napoli per la stagione estiva. Poi una sera si sono rivisti e la violenza sessuale si sarebbe consumata in auto. Due ore dopo, incoraggiata dall'amica, la 20enne aveva trovato la forza di raccontare tutto ai carabinieri, che hanno arrestato il venditore di cocco.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. GalluraOggi
  2. GalluraOggi
  3. Olbia
  4. Olbianova
  5. Olbia

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Loiri Porto San Paolo

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...