Costa Paradiso, stop 'guerra' dell'acqua

Finisce il contenzioso tra Abbanoa e la vecchia gestione condominiale dell'esclusivo villaggio in riva al mare di Costa Paradiso, nel tratto di costa tra Santa Teresa di Gallura e Castelsardo. Gli attuali amministratori e la società di gestione dei servizi idrici in Sardegna si sono accordati per regolarizzare la fornitura di acqua potabile con l'introduzione di allacci singoli e contatori per la telelettura. Il 90% dei proprietari ha sottoscritto il nuovo contratto, che gli consente di avere un proprio allaccio e di ricevere la fattura per i propri consumi. I nuovi contatori di ultima generazione hanno un sofisticato sistema di rilevamento: al posto delle letture porta a porta, basterà che un operatore passi per le vie in auto, secondo un percorso definito, per captare i segnali provenienti dai contatori. In un'ora sarà possibile rilevare 800 letture dei consumi. La regolarizzazione delle utenze chiude un lungo contenzioso che in più occasioni ha costretto Abbanoa a operare lo slaccio dell'utenza che serve l'intero comprensorio perché la morosità aveva superato il milione di euro, i piani di rientro non erano stati rispettati e i solleciti erano caduti nel vuoto. La Corte d'appello di Sassari aveva confermato la legittimità dello slaccio, mentre sulla legittimità delle fatture e degli importi richiesti si era espressa la Cassazione. (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Loiri Porto San Paolo

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...